Consigli di lettura: Punto pieno

Una saga familiare. L’ultimo di una trilogia. Narrazione con punto di vista multiplo: sono diversi i personaggi che raccontano questa porzione della storia della famiglia Sorci dal secondo Dopoguerra alla strage di Capaci.
La casata nobiliare in decadenza è governata dalle storie di uomini che spesso presentano lati ambigui, ma le vere protagoniste della storia sono loro: le Tre Sagge. Queste tre donne nelle pieghe ombrose della loro famiglia dedicano tempo energie e competenze allo sviluppo di un circolo, quello del Punto Pieno, che ha come obiettivo il riscatto, anzi il rammendo, delle ferite di altre donne, spesso prostitute o vittime di violenza.
Il ricamo è il filo rosso che conduce la storia attraverso i decenni, fino a quando la sede viene violata da una operazione mafiosa: l’ago, la conduzione del circolo passa di mano in mano attraverso le generazioni di donne che vi si susseguono.
Il lavoro è solo un pretesto in realtà, un espediente scenico per raccontare drammi e soprusi familiari accanto alla storia drammatica della Palermo dell’ultima parte del Novecento.
Scrittura rapida e accattivante. Suscita la voglia di andare a ritroso per ricostruire la saga intera. Anche le scene più accese sono mitigate dal carattere dei personaggi più importanti: manco a dirlo sono donne.
Elisa Parise

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...