Nebbia

È strano vagare nella nebbia!
Solo è ogni cespuglio e pietra,
Nessun albero vede l’altro,
Ognuno è solo…
Strano, vagare nella nebbia!
Vivere è essere soli.
Nessuno uomo conosce l’altro,
Ognuno è solo.

Hermann Hesse

La nebbia che fa paura, che incuriosisce, che copre i colori, nasconde, ovatta, deforma, cela, spaventa, la nebbia misteriosa che apre le porte a mondi fantastici, la nebbia madre di incontri inaspettati, di volti non definiti e destinati a rimanere sconosciuti, di profumi annusati, di abbracci anonimi, di corpi che chiedono di essere toccati, accarezzati, amati, lasciati andare, di paesaggi sconosciuti e di momenti senza tempo.
La nebbia che regala brividi, che entra nelle ossa e che per essere affrontata necessita del coraggio che regala un bicchiere di vino, di buona musica, del profumo della legna che brucia e che emana sentori di ciliegio, di castagno e di abete, di mani che si cercano, di dita che si intrecciano, di parole rotonde che scaldano il cuore
La nebbia impalpabile che dilata il tempo, che copre, trasforma, e rende magico il paesaggio , una nebbia piena di piccoli sogni che, protetti dalla foschia, volteggiano, cadono, si rialzano e cercano la strada che li renderà reali.
La nebbia piena di ricordi da affrontare ad occhi spalancati, senza paura, con il petto gonfio e con il cuore curioso ancora capace di emozionarsi e di scrichignottare.

BVS ❤

Andrea Spessotto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...