DONO

Per quale motivo quando dietro ad un dono offerto si profila la necessità di fare qualcos’altro per averlo, dentro al nostro cuore si insinua un gusto amaro di delusione?
Ricevere qualcosa in dono ci fa sentire amati e pensati: a volte basta un fiore, un paio di calzini, un cioccolatino; sempre più spesso avremmo voglia di ricevere in dono il tempo di qualcuno solo per noi: un caffè e un po’ di compagnia, fosse anche in silenzio.
Ma ricevere un regalo non comporta automaticamente un contraccambio né lasciare che l’altro invada la nostra vita in modo strisciante. Un dono è di per sé gratuito: donare il sangue, il dono della vita, i doni della terra, il per-dono sono tutte possibilità di ricevere senza dover nulla in cambio. E guarda caso sono anche la fonte prima della più intima gratitudine.
“Caro Lettore, cara Lettrice, abbiamo un DONO per te!”: quattro parole per accompagnare l’ATTESA del Natale, quattro parole che ti regaliamo senza aspettarci nulla in cambio. Quattro parole col fiocco per farti compagnia e per custodire nel silenzio l’intima attesa di una NASCITA. Se anche nel tuo personale PRESEPE si accenderà una LUCE, allora questo sarà per noi il vero regalo.
Elisa Parise

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...