Ninna nanna ninna oh

Mettetevi comodi, chiudete gli occhi e lasciatevi trasportare dal suono della mia voce, dai sospiri, dai fruscii, dalle vibrazioni appena accennate.
Durante questa esperienza potreste sentire il vostro corpo rilassarsi, avvertire un lieve formicolio al cuoio capelluto, un generale senso di benessere e probabilmente anche addormentarvi.
Se siete curiosi e volete saperne di più vi basterà digitare l’acronimo ASMR su qualsiasi motore di ricerca per scoprire un numero infinito di video con i quali sperimentare questa nuova tecnica. Letteralmente significa risposta sensoriale meridiana autonoma e, sebbene sia nata recentemente (i primi video risalgono al 2010), questa pratica è oramai diffusissima tanto da vantare dei veri e propri professionisti del settore.
Utilizzata per lo più di sera, alla fine di giornate molto impegnative, è fondamentale per scaricare le tensioni accumulate, per addormentarsi sereni e assicurarsi un sonno ristoratore.
Ognuno di noi ha il suo metodo per concludere la giornata in modo armonioso, chi lava via i pensieri sotto il getto della doccia, chi si gode una bella tisana sul divano, chi pratica la meditazione o la mindfulness, chi scarica la mente tra le pagine di un libro, chi si addormenta beatamente ancor prima di toccare il cuscino, chi alleva mentalmente greggi di pecore salterine. In fondo siamo tutti alla ricerca di quel calore rassicurante provato da bambini quando ci addormentavamo cullati dalla voce della ninna nanna cantata da chi ci stava a cuore, dalla favola letta fino a consumare le pagine, dalle calde carezze di quella mano passata tra i capelli.
Non so quale sia il vostro rituale della buona notte, e sarei curiosa di conoscerlo, ma vi posso dire qual è il mio.
Morfeo si manifesta a tarda sera attraverso l’antica saggezza felina: Wendy, due occhi tondi e vispi in un mucchietto di peli bianchi e neri, si acciambella sul mio petto e le sue fusa profuse a tutto volume, senza soluzione di continuità, regolano il respiro, cullano i pensieri, ipnotiche per la mente come le onde del mare. La vibrazione raggiunge il cuore con il potere di un mantra, il calore diffonde serenità, i respiri si sincronizzano e, lentamente, scivoliamo nel sonno condiviso.

Monia Rossi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...