Far pace con i colori

È sera, dopo aver lavato i piatti e preparato dei pancake dietetici per domani mattina esco a buttare l’immondizia. Ho bevuto un caffè dopo cena e mi sento piena di energie e continuo a camminare. Si sta benissimo fuori, non c’è anima viva, l’aria è tiepida e ho voglia di camminare. Mentre cammino penso a tutto quello che mi è successo in quest’ultimo periodo: incontri.
Negli ultimi mesi ho incontrato persone nuove e la mia vita si è colorata di nuove sfumature. Penso ai colori, anche a quelli che ci piacciono meno e con i quali non abbiamo una buona sintonia. I miei erano l’arancione, un pochino il verde e il giallo. L’arancione perché mi sembrava un rosso sbiadito, il verde perché mi ricordava l’acidità e il giallo perché…secondo me non mi stava bene. Ironia della sorte, ho incontrato proprio il giallo, il verde e l’arancione…sotto forma di volti, sorrisi, abbracci. Allora il giallo è diventato il colore della positività, dell’energia bella e calda del sole, il verde è diventato il colore della libertà e dei prati su cui stendersi felici e l’arancione è diventato il colore della spontaneità e della serenità che trasmette un caldo tramonto. Ora sento di aver fatto pace con il giallo, con il verde e con l’arancione…e sento dentro di me tanti colori che brillano ognuno a modo suo, non si fondono…si affiancano al blu e all’azzurro che da sempre ho dentro, al lilla che mi ricorda la lavanda e il viaggio in Provenza che è sulla lista dei desideri, al rosa che mi ricorda la leggerezza e nelle sue sfumature più decise le rose della nonna Adelaide, al rosso che mi ricorda la passione, motore delle nostre scelte…c’è anche il marrone colore della terra, il grigio delle nuvole che a volte appesantiscono i nostri pensieri, il nero dell’eleganza e della riservatezza, della rabbia…e il bianco, dello spazio infinito, delle opportunità e del silenzio. Dentro di me sento tutti questi colori e mi sento in pace, ricca…non ci sono colori messi all’angolo, colori che si ingarbugliano e si fondono in una tonalità indefinita ma brillano tutti in un arcobaleno di energia che scorre, viva e cangiante.

Alice Colussi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...