Divertirsi per ottenere ciò che si vuole

Sono qui seduta sul mio divano intenta a scrivere questo articolo. Devo finirlo entro domani. No… Non devo: voglio! 

Nella vita ho capito questa gran bella differenza. Se “di qualcosa” ripeto continuamente che “devo” allora mi chiedo: “lo voglio davvero”?

L’ho capito soprattutto dalla sensazione che mi dà: una cosa che devo fare non mi dà una scarica di energia positiva, di quelle che ti fanno vibrare la pelle; ma una cosa che voglio fare… aahh… è una sensazione assai diversa!

Le due sensazioni, però, a volte si possono confondere e creare confusione.

Recenti studi confermano che una sensazione di ansia è fisiologicamente quasi la stessa della sensazione di eccitazione. Entrambe le situazioni producono una frequenza cardiaca elevata e una sensazione di farfalle nello stomaco. Entrambe potrebbero farti sudare. Il tuo corpo si sta preparando per l’azione… ma, ahimè, i sentimenti sono diversi!

Mentre l’eccitazione è collegata all’emozione della gioia, l’ansia deriva da un’emozione diversa: la paura. È importantissimo distinguerli perché quando si opera a testa bassa sotto la paura si vive in una bolla soffocante di sopravvivenza, piuttosto che in un luogo libero in cui si possono sfruttare opportunità e possibilità, come quando si è eccitati.

Eccitati come quando desideriamo tanto ottenere qualcosa, desideriamo una laurea, desideriamo il lavoro dei sogni, desideriamo di viaggiare per vivere (o vivere per viaggiare), desideriamo un compagno o una compagna al nostro fianco, desideriamo l’auto nuova… 

Ma mentre desideriamo tutto questo dov’è il desiderio di vivere il presente con quello che già esiste? Dov’è il desiderio di sentirsi bene nell’aspettare che tutte quelle cose arrivino? 

Aspettare…

Aspettare…

Aspettare la riuscita di qualcosa, che non è altro che l’etimologia della parola aspettativa. 

Aspettativa che vuol dire avere il desiderio e la convinzione della riuscita nello stesso posto allo stesso momento. Una volta acquisiti questi due, non ci sarà spazio per la preoccupazione e per il come il tutto si creerà perché abbiamo la sicurezza che se ci focalizziamo sullo stare bene, quello che desideriamo non avrà ostacoli.

Vi siete mai chiesti perché ci sono persone sempre felici che ottengono tutto dalla vita, mentre altre sembrano essere bersagli di una sfiga dopo l’altra? 

Fortuna? Non credo.

Queste persone hanno in comune il focus. Ovvero l’energia e il potere che danno ai loro pensieri. Se tutto nel nostro Universo è formato da energia allora tale energia risiede anche nei nostri pensieri, nonostante non si vedano ne tantomeno si possano toccare.

Molte volte ci focalizziamo su quello che non vogliamo e, prova a pensarci, come ti senti quando pensi a qualcosa che non vuoi?

E, al contrario, come ti senti quando pensi a qualcosa che desideri? 

Il motivo per cui vuoi ogni singola cosa che desideri è perché pensi di sentirti bene quando la otterrai. Il famoso “sarò felice quando”. Ma se non ti senti bene e non ti diverti mentre sei sulla via del raggiungimento, non puoi arrivarci. Devi essere soddisfatto di ciò che è adesso e di ciò che sei mentre cerchi di più.

Io ci credo e tu?
Lucia Pes

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...