Consigli di lettura: Carne di donna

Spoiler: si tratta di un libro di teologia. Ma per nulla incomprensibile.
Anzi. Tratta di mariologia, per essere precisi. Ma non è affatto un libro per beghine.
Simona Segoloni Ruta si pone l’obiettivo di fornire una rilettura delle pagine del Vangelo in cui si parla di Maria riportandola ad un piano più aderente all’umanità, togliendola dall’idealizzazione candida e disincarnata di altarini e immaginette. E ci riesce.
Maria appare una donna tra donne: emozioni, timori, sogni, sesto senso. La sua verginità non è priva di fatiche, né scevra da una discussione alla pari nella coppia con il marito Giuseppe: dalla rilettura appare anche un rovesciamento di questa sua peculiarità per la Chiesa e per i credenti.
Maria la tutta donna, la donna in cammino. Pulsioni e sano desiderio di intimità inclusi. Maria donna tra donne, donne alla pari con gli uomini. Maria discepola e Maria per i poveri: questi pochi capitoli racchiudono un’immagine a tutto tondo di una credente in costante discernimento alla luce delle Scritture. E l’autrice con lei.
La teologa fornisce un chiaro messaggio alla Chiesa e alle gerarchie: ripensare Maria significa ripensare le donne nel mondo, la loro inviolabilità ma anche la loro posizione rispetto agli uomini.
Una lettura umanizzante e liberante, che riporta sul piano tangibile ciò che la tradizione ci fa pensare come irragiungibile. Adatto per i cercatori e le cercatrici di Dio, o di un significato profondo senza pregiudizi.
Elisa Parise

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...