Nietzsche e la relazione con l’attualità

Nonostante sia vissuto secoli fa, Nietzsche può essere considerato un filosofo molto moderno. Pare quasi che si sia ispirato al mondo attuale per delineare il suo pensiero e mettere a punto le sue teorie.
In prima istanza, Nietzsche è il padre del prospettivismo. Per lui non esistono fatti concreti, ma solo interpretazioni. L’uomo, che è egli stesso un’interpretazione, guarda alle cose in base al proprio giudizio e facendo le proprie considerazioni.
Questo è facilmente rapportabile al pensiero comune attuale. Molto spesso sentiamo trattare vari argomenti secondo diversi punti di vista; vengono analizzati ed esplicati sulla base delle diverse interpretazioni e dei diversi pareri, anche discordanti, che le persone hanno.
Un altro argomento che caratterizza il pensiero nietzschiano è quello dell’eterno ritorno dell’eguale, secondo il quale tutti gli eventi del mondo sono destinati a ripetersi eternamente. A partire dai fatti storici, fino al movimento delle nuvole e delle stelle: tutto sarà sempre destinato a ripetersi all’infinito. Si può dire che anche questo principio sia rapportabile alla filosofia moderna. Molte guerre, rivoluzioni, attentati, discriminazioni e conquiste si sono verificati nel corso della storia più e più volte. Questa ordine ripetitivo di fatti offre all’umanità una possibilità di previsione del futuro e di riscatto… chissà però se essa sarà in grado di coglierla.
Infine, Nietzsche spiega il concetto di superuomo, in tedesco übermensch. È l’uomo che è in grado di accettare la vita per come essa si presenta, in tutte le sue sfaccettature. Il superuomo è colui che “dice di sì” alla vita senza riserve, senza esitazione. È capace di interfacciarsi con la realtà ed è per questo che ha un carattere elitario: la condizione di superuomo è riservata a pochi spiriti liberi capaci di opporsi alla massa uniforme di esseri umani, non compatibili con la loro essenza. Anche questo tema è collegabile all’attualità. Gli esseri umani che non sanno accettare la vita sono considerati deboli, privi di coraggio e forza di volontà. Ecco spiegato il perché del successo di coloro che sono in grado di vivere a pieno ogni istante, di provare ogni tipo di sensazione ed emozione e di rischiare. La vita è fatta di rischi, che il superuomo decide di prendere, affrontando tutte le possibili conseguenze.
Bisogna quindi saper vivere da übermenschen, perché è così che ci si potrà autodeterminare e autorealizzare: il segreto sta nel pensiero di Nietzsche.

Giulia Fasan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...