Consigli di lettura – Verbal Warrior di Massimo Picozzi

Decisamente non un romanzo o una lettura da passatempo, questo libro è un manuale prezioso da leggere con molta attenzione. Massimo Picozzi, noto psichiatra e criminologo, fornisce una vera e propria guida su come districarsi nelle situazioni che viviamo ogni giorno; quando veniamo attaccati verbalmente sul lavoro, come gestire conflitti tra colleghi, come difenderci dagli abusi verbali nella vita privata, e in tutte quelle situazioni in cui le parole diventano delle vere e proprie armi di distruzione.
Imparare a disinnescare situazioni potenzialmente pericolose anziché reagire d’istinto rischiando di peggiorare le cose e farle sfociare in un litigio o in un atto di violenza.
Saper riconoscere i segnali di un potenziale conflitto ci dà l’enorme vantaggio di poter gestire la situazione e non di subirla, attraverso il giusto uso delle parole, della comunicazione non verbale, del tono della voce e del nostro atteggiamento.
La base è quella utilizzata dai negoziatori nelle situazioni più critiche, all’interno del libro si trovano storie vere, esempi pratici di varie situazioni in ambiti diversi, le tecniche spiegate in modo semplice, segreti e strategie da mettere in pratica.
Perchè le parole possono costruire muri ma anche aprire finestre, disarmare un potenziale aggressore e trasformarlo in un nostro alleato, salvarci da situazioni pericolose.
Capire e riuscire a gestire al meglio l’ambiente in cui viviamo e le nostre emozioni, significa anche conoscere le dinamiche alla base del funzionamento del nostro pensiero; da dove nasce la negatività? Perchè le cose negative ci colpiscono di più di quelle positive? In realtà “il cervello umano è biologicamente più sensibile alle notizie e agli stimoli spiacevoli che a quelli positivi; un’attitudine sviluppata per un ovvia ragione: la sopravvivenza.”
Quindi combattere la negatività è tutt’altro che facile, secondo gli esperti occorre generare dai tre ai cinque pensieri positivi per ogni reazione negativa.
Difficile ma non impossibile, come fare?
Vi consiglio la lettura di Verbal Warrior per trovare la risposta più adatta ad ognuno di voi.

Monia Rossi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...