DOVERE! Potere della riconoscenza

“Bisogna ringraziare di aver ricevuto molti doni
e di poterli restituire” – Fraternita del Sermig, Regola del Sì

I doni sono gratuiti. Inattesi, a volte richiesti e desiderati ma sempre gratuiti. E se ti capitasse una multa per un dono?
È quello che è successo a un biciclettaio qualche anno fa. A Concordia Sagittaria (VE) in cambio di una piccola manutenzione lui ha chiesto alla cliente di offrirgli un caffè. Lei lascia l’euro e Marco Sandron avrebbe dovuto rispondere con lo scontrino: così stando al verbale.
Avrebbe fatto meglio a rifiutare le insistenze della donna: lui spesso queste riparazioni non le fa pagare, ma lei voleva assolutamente sdebitarsi. Si sentiva in dovere di farlo!
Doveroso anche il gesto dei suoi concittadini che raccolgono il quantitativo per pagare la multa. Riconoscenti certo per i numerosi servigi ricevuti dal biciclettaio che sogna di espandere i propri servizi alla comunità. Fino a qui storie di ordinaria burocrazia e storie di coese comunità.
Se non che il secondo dono ricevuto da Marco viene restituito. A chi? A una madre che cerca un mezzo di locomozione per accompagnare il figlio ipovedente: l’acquisto di un tandem è la destinazione generosa della cifra dovuta.

I doni sono gratuiti. Restituire quelli ricevuti è riconoscerlo.

Elisa Parise

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...