Festa del papà

19 marzo – Festa del papà

Da bambina vedevo la mia manina scomparire nella tua, il naso all’insù lo sguardo rapito come davanti ad un’opera d’arte.
Il mio eroe, la mia roccia granitica che nulla avrebbe potuto scalfire, la fonte inesauribile della mia sicurezza.
Il periodo dell’adolescenza quello più intenso, amore e odio di pari intensità, gli inevitabili scontri di due generazioni a confronto, io ribelle indomabile in cerca di autoaffermazione, tu in trincea a difendere confini consolidati minati dal nuovo che avanza.
Di colpo ho fatto i conti con la tua fragilità, un giorno come un altro senza preavviso, ti ho visto crollare, piegato dalla malattia, ferito nel corpo e nell’orgoglio, segnato indelebilmente; e mentre assistevo impotente allo sgretolarsi di quel ricordo mitologico nella mia mente, tu hai mostrato la tua vera forza.
Stoico, tenace, invincibile come quell’uomo che ai miei occhi è sempre stato un gigante.
Auguri a tutti i papà, grazie per essere ciò che siete.

Monia Rossi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...