Se son libri fioriranno – Natale a Thompson Hall di Anthony Trollope (Doppio consiglio di lettura)

Natale a Thompson Hall di Anthony Trollope
Cinque racconti ambientati che parlano di amore, di famiglia, di perdono e soprattutto di Natale. Storie molto piacevoli da leggere, strepitoso ed esilarante il primo, che da anche il titolo al libro, più tradizionali e meno coinvolgenti gli altri, ma pur sempre piacevoli. Mi è piaciuto addentrarmi in situazioni riguardanti una società diversa e capirne gli aspetti relazionali dell’epoca, il tutto caratterizzato da questo umor inglese che diverte. I personaggi si rilevano tutti con un temperamento forte ma pronti a venire incontro per trovare la serenità con i propri cari. Un libro che mi sento di consigliare che si legge con facilità e velocità

Eleonora Brun

Il libro raccoglie una serie di racconti molto simili tra loro anche se con trame diverse.
La prima storia è quella più avvincente, che tiene il lettore incollato alle pagine e lo convince a leggere anche le successive, ne ho apprezzato particolarmente la sottile ironia della narrazione e i diversi riferimenti ai grandi classici.
i successivi sono meno intensi ma comunque scorrevoli e di piacevole lettura, in comune hanno tutti l’ambientazione natalizia, nonostante ciò il tema natale rimane marginale e sembra fare da sfondo alle vicende senza mai diventare il vero e proprio protagonista della storia.
La sacralità delle festività e l’atmosfera magica che sembra sempre avvolgere tutti nel periodo natalizio, sono il filo conduttore che unisce tutte le storie; sotto la loro influenza si possono infatti risolvere tutti i conflitti e i problemi più insormontabili.
Salta subito all’occhio la celebrazione della figura femminile, presente e protagonista in ogni racconto, con le sue contraddizioni, le sue fragilità, e al tempo stesso la testarda determinazione e la capacità delle più grandi prove d’amore.
La mia personale sensazione è che questi racconti siano stati pensati per essere letti nel periodo delle feste più che esser nati per esservi ambientati.

Monia Rossi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...