A tutto volume….La vasca (Alex Britti)

A tutto volume è la rubrica musicale della Gazzetta del Sole.
Questo lunedì a scegliere la canzone da pubblicare è Katiuscia , la quale punta sulla musica Italiana.
Bisognerà fare un tuffo indietro nel tempo di almeno 20 anni, era infatti l’anno 2000 quando Alex Britti propone questa canzone intitolata, La vasca.

Titolo: La vasca
Autore: Alex Britti
Proposta da: Katiuscia


TESTO

La vasca

Voglio restare tutto il giorno nella vasca
Con l’acqua calda che mi coccola la testa
Un piede fuori che s’infreddolisce appena
Uscire solo quando è pronta già la cena
Mangiare e bere sempre e solo a dismisura
Senza dover cambiare buco alla cintura
E poi domani non andrò neanche al lavoro
Neanche avvertirò perché il silenzio è d’oro
Tornerò con gli amici davanti scuola
Ma senza entrare, solo fuori a far la ola
Non ci saranno ripetenti punto e basta
Staremo tutti insieme nella stessa vasca
Così grande che ormai è una piscina
Staremo a mollo dalla sera alla mattina
Così che adesso è troppo piena e non si può più stare
È meglio trasferirci tutti quanti al mare
Quando fa buio accenderemo un grande fuoco
Attaccheremo un maxi schermo e un grande gioco
E dopo inseguimenti vari e varie lotte
Faremo tutti un grande bagno a mezzanotteMi bagno, mi tuffo, mi giro e mi rilasso
Mi bagno, m’asciugo e inizia qui lo spasso
E mi ribagno, mi rituffo, mi rigiro e mi rilasso
Mi ribagno mi riasciugo e ricomincia qui lo spassoSaremo più di cento, quasi centoventi
Amici conoscenti e anche i parenti
Con il cocomero e la Coca Cola fresca
Con le chitarre a dirci che non è Francesca
Aspetteremo le prime luci del mattino
Festeggeremo con cornetti e cappuccino
E quando stanchi dormiremo sulla sabbia
Le nostre camere scolpite nella nebbia
Ma dormiremo poche ore quanto basta
Per poi svegliarci e rituffarci nella vascaMi bagno, mi tuffo, mi giro e mi rilasso
Mi bagno, m’asciugo e inizia qui lo spasso
E mi ribagno, mi rituffo, mi rigiro e mi rilasso
Mi ribagno mi riasciugo e ricomincia qui lo spasso
Voglio restare tutto il giorno in una vasca
Con le mie cose più tranquille nella testa
Un piede fuori come fosse una bandiera
Uscire solo quando fuori è primavera
Ma spero solo questa mia fantasia
Non sia soltanto un altro attacco di utopia
Perché per questo non c’è ancora medicina
Che mi trasformi la mia vasca in piscina
E tantomeno trasformare tutto in mare
Però qualcuno lo dovrebbe inventareMi bagno, mi tuffo, mi giro e mi rilasso
Mi bagno, m’asciugo e inizia qui lo spasso
E mi ribagno, mi rituffo, mi rigiro e mi rilasso
Mi ribagno mi riasciugo e ricomincia qui lo spasso

Alex Britti


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...